contattaci

Via Oberdan 56

Perugia PG 06121

montepegliaperunesco@yahoo.it

connettiti con noi

monte peglia per unesco

© 2023 Monte Peglia per Unesco   WEB DESIGNER mauriarte.esposito@live.it

Identifica le farfalle della Riserva

la Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia aderisce al Progetto ABLE

La Riserva Mondiale della Biosfera Unesco del Monte Peglia aderisce al nascente progetto Butterfly Monitoring Scheme italiano. Come BCE (Butterfly Conservation Europe) e come progetto ABLE, vogliamo promuovere il monitoraggio scientifico delle farfalle da parte dei cittadini.
Per coloro che vorranno partecipare al monitoraggio tramite transetti, in questa nota spiegheremo alcune semplici regole per scegliere un transetto e come farlo.

 

Dove selezionare il mio transetto?

La scelta del luogo dove effettuare il transetto dipende da molte variabili. Innanzitutto è bene scegliere un luogo da te facilmente raggiungibile e confortevole per camminare. Un spazio verde vicino a casa o al posto di lavoro, ad esempio. Deve essere possibile effettuare una camminata per alcune centinaia di metri (max 1 km) e idealmente il transetto dovrebbe includere aree con caratteristiche diverse come prati, margini di boschi, strade e aree agricole. Anche aree urbane e periurbane sono importanti. Non è necessario trovare aree ricche di farfalle, ma è importante assicurarsi che il percorso sia facilmente raggiungibile, vario nelle sue caratteristiche, e privo di pericoli.

Prova a definire un transetto dove desideri e, infine, controlla il tuo transetto con il tuo coordinatore BMS della tua zona. Lui / lei potrebbe darti un consiglio su dove scegliere, quali aree includere e aiutarti con le sezioni del tuo transetto

 

Quando fare il mio transetto?

In Italia si consiglia di effettuare i monitoraggi tra febbraio e ottobre (nelle località montane il periodo può essere ridotto, in accordo con il periodo di volo delle farfalle). La frequenza ideale di monitoraggio è di una visita alla settimana. Tuttavia, potendo rappresentare un notevole sforzo, le indicazioni del BMS Italy sono di effettuare una visita ogni due settimane o venti giorni. Nel caso questo non sia possibile, non preoccuparti, ogni dato è importante. Cerca, se devi scegliere, di effettuare le visite almeno nei mesi primaverili ed estivi.

Nei PDF allegati troverai le indicazioni e i suggerimenti per realizzare i transetti.

 

Come registrare i miei transetti

Crea un account nel sito Web eBMS ( https://butterfly-monitoring.net/ ) e disegna il tuo transetto nel sito Web. Ogni volta che fai una visita puoi caricare i record nel tuo transetto. Una guida eBMS in italiano è allegata all'email con ogni passo per creare il tuo transetto e fare le visite.

 

Come identificare le specie di farfalle?

Potrebbe sembrare un po' complicato ma hai solo bisogno di tempo. Prova ad iniziare il transetto all'inizio del periodo di volo (intorno a marzo), quando vedrai solo alcune specie, e sarà più facile imparare a riconoscerle. Ogni settimana che vai sul campo molto probabilmente troverai nuove specie che potresti imparare. Iniziare a metà estate potrebbe essere abbastanza complicato per i principianti per l'alto numero di specie.

Prova a utilizzare fonti online come l'app iNaturalist che ti dà probabilmente specie che caricano un'immagine. Abituati a scattare foto se non sei sicuro della specie o hai dei dubbi, puoi sempre confrontare la tua foto con siti web online come www.leps.it o Forum Natural Mediterraneo www.naturamediterraneo.com/forum/

1. Non importa quante farfalle conti: anche zero o solo pochi sono buoni dati.

o   compila un rapporto per ogni visita che fai, non importa quante farfalle

o   ogni transetto è importante per il BMS italiano e abbiamo bisogno di informazioni da ogni habitat

2. Se non riconosci una farfalla, prova ad identificarti al livello tassonomico più vicino (ad es. Genere o famiglia). Se non riconosci un individuo, non ti preoccupare, segnala semplicemente il numero di farfalle non identificate. Nell'elenco delle farfalle di eBMS, c'è un'opzione per scrivere solo il genere, come Pieris sp. Non preoccuparti, è anche prezioso.

 

Siamo certi che con il tempo molte Scuole , ricercatori e cittadini si avvicineranno al Progetto . Grazie mille per la tua motivazione e per essere pronto ad aiutare la conservazione delle farfalle. In questa lettera hai tutte le indicazioni utili, le presentazioni del seminario, la guida eBMS per creare il tuo transetto e la guida sul campo dalle Isole del Mediterraneo.

 

Ti terremo aggiornati su qualsiasi evento o novità nel BMS italiano. Invieremo presto il manuale del Transetto tradotto in italiano. È sempre possibile controllare il sito Web eBMS (www.butterfly-monitoring.net) per eventuali aggiornamenti, materiale necessario per i transetti, altri transetti europei in esecuzione al giorno d'oggi e ulteriori informazioni.

al seguente link scarica la guida completa

Riserva Unesco del Monte Peglia, va avanti progetto di ampliamento ad Allerona:

«Obiettivo includere anche il Trasimeno»

Presentato il nuovo accordo nella giornata del 4 novembre. Il presidente Paola: «Disseminare sensibilità e partecipazione». Ingresso nel Cda

«I processi partecipativi che si stanno creando ai fini dell’ampliamento della Riserva, in accordo con il suo Piano di gestione e di governance mostrano un alto senso di attaccamento alle Istituzioni della Repubblica, tanto più simbolici il 4 novembre, nel ricordo di quanti sacrifici sono occorsi per l’Unità d’Italia e l’idea d’Europa». Ad affermarlo il presidente della Riserva della Biosfera Unesco del Monte Peglia, lavvocato Francesco Paola, in occasione della presentazione dell’inclusione di Allerona nella Riserva.

Obiettivo includere il Trasimeno «Credo abbia anche questa valenza – aggiunge Paola – la formazione di questa comunità viva e creativa composta insieme dall’operaio, dal direttore scolastico, dagli operatori sociali e da altri ancora. Il Progetto di ampliamento della Riserva, curato e coordinato dal soggetto gestore Associazione Monte Peglia per Unesco si propone gradualmente di disseminare sensibilità ed emancipazione, valorizzando nel caso concreto con il tempo ed il complesso procedimento istruttorio necessario il comprensorio di Allerona, Villa Cahen, e ciò ai fini gradualmente dell’ampliamento all’intera area del Trasimeno, così come espressamente menzionato anche nel recente accodo con il Gal Trasimeno Orvietano». Il Comitato di Allerona, presieduto dall’avvocato Paola, è in ordine alfabetico così composto:

 

  1.  Bellezza Danilo, tecnico/amministrativo presso Dipartimento di Prevenzione Usl Umbria2, già assessore al Patrimonio ed all’Ambiente del Comune di Allerona;

  2. Bannella Erika, Perito Agrario;

  3. Battistacci Jacopo, Laurea Magistrale in Filosofia presso Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;

  4. Crespi Bernardo, Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dell’Ambiente Forestale e Difesa del Suolo, Imprenditore agricolo professionale;

  5. Fatiganti Paolo, Laurea In Lingue e Letterature Straniere, Acquisizione di varie specializzazioni e varie esperienze lavorative, Dirigente Scolastico;

  6. Fini Rita, Laurea in Sociologia, esperienza lavorativa presso Ministero delle Finanze, varie attività di volontariato;

  7. Gilibini Maura, Laurea in Pedagogia, Insegnante di scuola primaria, già assessore presso il Comune di Allerona, Presidente dell’Associazione dell’Ecomuseo del Paesaggio Orvietano;

  8. Giovannini Gianpaolo, Laurea In Cooperazione Internazionale per lo Sviluppo e la Pace, varie specializzazioni, Dirigente di Impresa Sociale;

  9. Luciani Massimo, Tecnico delle Industrie Elettriche ed Elettroniche, varie specializzazioni, collabora nella realizzazione di progetti sull’ambiente, la natura ed il paesaggio, Presidente dell’Associazione “Il Ginepro”;

  10. Mancini Alessio, Laurea Magistrale in Storia Europea, varie specializzazioni, Docente di Italiani, Storia e Geografia, Ricercatore storico;

  11. Piccioni Giulia, Laurea specialistica in Economia e Gestione delle Arti e delle Attività culturali presso l’Università Cà Foscari di Venezia;

  12. Vagni Andrea, Laurea in Architettura, Presidente dell’Associazione “Nuova Pegasus”che ha come scopo principale quello della divulgazione dell’Astronomia e del pensiero scientifico.

Ingresso nel Cda Il dottor Valerio Giungi dottore commercialista e Revisore dei conti e attualmente Consigliere di Amministrazione della finanziaria Gepafin SPA partecipata della Regione Umbria è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione dell’Associazione riconosciuta Monte Peglia per Unesco soggetto gestore della Riserva Mondiale della Biosfera Unesco del Monte Peglia. “Valerio Giungi è professionista indipendente e di elevato livello e ha svolto le funzioni di Segretario del Comitato promotore della istituzione della Riserva per tutto il corso dell’istruttoria” – ha dichiarato l’avvocato Francesco Paola Presidente della Riserva – “La Riserva aggrega e promuove nei contesti dell’attuale diffusa sfiducia ed immobilismo messaggi positivi e di valorizzazione delle consapevolezze e dei beni ambientali decisivi per lo sviluppo della società e per le future generazioni, nell’attuazione dei principi dell’Unesco”. Valerio Giungi assume nel Consiglio di amministrazione del soggetto gestore della Riserva la delega alla valutazione dei presupposti della concessione delle licenze del Marchio che identifica la Riserva alle imprese ed attività produttive .